Chiesa di Santa Rita: Rimini

Una strana consuetudine Riminese vuole che le Chiese siano chiamate con nomi diversi da quelli originari: San Francesco è il Tempio Malatestiano, San Giovanni Evangelista è Sant’Agostino, Santa Maria della Misericordia è Santa Chiara, Sant’Antonio da Padova i “Paolotti”.
Accade anche a Santa Rita, così conosciuta in quanto fin dal 1925 ospita una statua della Santa particolarmente amata dai fedeli, che negli anni hanno donato numerosi ex voto. La Chiesa è in realtà dedicata ai Santi Bartolomeo e Marino ( lo stesso Marino, scalpellino, che venuto dalla Dalmazia fonderà la Repubblica del Titano) fu costruita alla fine sel secolo XII dove sorgeva una cappella-oratorio del V secolo dedicata a San Marino.
Secondo la tradizione, lo scalpellino dalmata di Arbe ( in Dalmazia), si trasferì a Rimini insieme a San Leo, per sfuggire alle persecuzione di Diocleziano.
Marino rimase a Rimini per ben lunghi 12 anni e 3 mesi, dove si dedicò al lavoro materiale e, in particolar modo, alla costruzione delle mura.
La patrizia riminese Felicita donò a lui e ai suoi seguaci il Monte Titano, dove il Santo avrebbe fondato la “sua” Repubblica pronunciando una frase celebre, quanto fortemente sospetta di anacronismo: ” Relinquo vos liberos ab utroque nomine” “Vi lascio liberi da ogni autorità sia civile sia ecclesiastica”, San Marino morì il 3 Settembre 301.
La Chiesa riminese appartenne alle monache Abbatisse fino al 1465.
L’edificio subì vari danni dai terremoti del 1786 e del 1916, mentre la Seconda Guerra Mondiale distrusse il Chiostro ricostruito nel 1963.
L’interno della Chiesa di Santa Chiara è composta da un’aula unica come la maggior parte delle chiese riminesi, merita di essere visitata essendo ricca di numerose opere d’arte. La deccocorazione della volta sono del bolognese Bartolomeo Cesi (1565-1629), nella parte sottostante si trovano quattro tele che rappresentano la vita del Santo Marino, realizzate da Giorgio Picchi nel 1595, altre raffigurazione sul Castel Sismondo come doveva essere nel ‘500, nel presbiterio si trova l’organo del 1790.

Chiesa di Santa Rita: Riminiultima modifica: 2009-03-31T20:38:09+00:00da anna37a
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Chiesa di Santa Rita: Rimini

Lascia un commento