Una poesia di Elio Pagliarani

È difficile amare in primavere
come questa che a Brera i contatori
Geiger denunciano carica di pioggia
radioattiva perché le hacca esplodono
nel Nevada in Siberia sul Pacifico
e angoscia collettiva sulla terra
non esplode in giustizia.
Potrò amarti
dell’amore virile che mi tocca, e riempirti
se minaccia l’uomo
sé nel suo genere?

O trasferisco in pubblico stridore
che è solo nostro, anzi tuo e mio?

Una poesia di Elio Pagliaraniultima modifica: 2012-03-09T21:21:43+01:00da anna37a
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento